New Document Santo del Giorno

CARITAS

«Rivestitevi di carità…»

 

Nel 2002, per i trent’anni della Caritas Italiana, il Papa ribadiva: “Urge costruire insieme la civiltà dell’amore con un’azione caritativa globalizzata che sostenga lo sviluppo dei piccoli della terra, così che i poveri si sentono, in ogni comunità, a casa loro. Cammino da tracciare per far diventare sia le contingenze straordinarie sia la quotidiana azione promozionale in favore dei poveri punti qualificanti di una visione dell’uomo e della vita, che assuma la solidarietà come criterio originale e decisivo alla luce del messaggio evangelico.

 

Solo così, come nella parabola della grande cena, poveri, storpi, ciechi, zoppi, cioè le categorie sociali più sofferenti ed emarginate, potranno sedersi a tavola senza attendere sulla porta gli avanzi del banchetto”.

 

Anche il nostro Vescovo, nella lettera “Mi sarete testimoni”, ribadisce:

 

“La Caritas non vuole, ne deve, essere concepita come semplice forma di assistenza giacché la sua funzione è prettamente missionaria-pedagogica. Suo compito è l’educazione della comunità cristiana al costante servizio della carità con l’attenta lettura della situazione e con la ricerca di soluzioni adeguate e possibili”.

 

Alla luce di quanto sopra detto, nella nostra comunità parrocchiale da diversi anni opera un gruppo Caritas composto di persone che hanno dato la loro disponibilità.

  1. Gradante Salvatore (Responsabile)
  2. Guastelluccia Roberto
  3. Consolo Carmelo
  4. Clemente Franca

 

Durante questi anni, con i membri degli altri gruppi Caritas parrocchiali, hanno partecipato e continuano a partecipare a corsi formativi tenuti dal Diacono Giuseppe Vassalli e da personale qualificato del centro ascolto, nei locali siti a Pachino in Via Unità.

 

Il compito del gruppo Caritas, pertanto, consiste nell’adoperarsi a risolvere varie problematiche; materiali (alimenti, vestiario, medicinali, assistenza scolastica, ecc.) e spirituali (relazioni, compagnia, insegnamenti domestici, informazione, assistenza, ecc.) di famiglie o singole persone segnalate dal centro d’ascolto, sotto la direzione del Parroco, nell’intento di sensibilizzare e coinvolgere la comunità parrocchiale.

 

Copyright © 2014 San Corrado. All Rights Reserved.

N° di visitatori:

contatore